Clinton Road, la strada più infestata del mondo..


Se volete intraprendere un viaggio alla ricerca dei luoghi più infestati, sappiate che il primato di strada più infestata lo vince Clinton Road, West Milford, New Jersey, Stati Uniti. Questa strada, lunga circa 16 km che dalla Route23, nei pressi di Terranova, porta fino all’Upper Greenwood Lake è una strada immersa nella vegetazione, se invece non potete viaggiare potrete fargli una visita virtuale e se zoomate bene con Google Maps e usate magari anche Street View, potete farvi un tour virtuale per questa strada senza correre rischi. Perchè Clinton Road è davvero una strada di cui aver paura… Nel corso degli anni infatti, la strada e il terreno boschivo che la strada attraversa hanno acquisito molta notorietà per aver ospitato, e per ospitare tuttora diversi eventi paranormali: si va dai classici avvistamenti di fantasmi e altre creature strane, a raduni di streghe, satanisti e addirittura riunioni del Ku Klux Klan.

Ci sono poche case lungo la strada e gran parte della proprietà adiacente è composta principalmente da fitta boscaglia. La strada è anche nota per avere un semaforo ove si verifica la più lunga attesa del Paese (oltre 5 minuti). Ciò avviene a causa di un doppio incrocio, dove la Route 23 attraversa la Clinton Road.

I boschi che la circondano sono stati utilizzati da alcuni  killer professionisti per sbarazzarsi dei cadaveri delle loro vittime. La gente che si trova a percorrere Clinton Road afferma che in certi punti della strada, dove la vegetazione si fa più fitta, si ha come l’impressione che qualcuno, o qualcosa corrano fianco a fianco con l’automobile delle persone che stanno transitando in quel momento. Diversi testimoni hanno detto di aver provato questa sensazione e di essere scesi dal veicolo per controllare, credendo magari che qualcuno si fosse perso, non trovandone poi riscontro lungo la strada.

Però le testimonianza concordano sul fatto che sia facile imbattersi in alcune strane creature, i testimoni raccontano infatti che si possono incontrare,un cane enorme, probabilmente un mastino, che spaventa la gente con i suoi occhi gialli, delle scimmie, forse scappate da uno zoo che si trovava nelle vicinanze della Clinton Road e chiuso alla fine degli anni ’70. E infine ci sarebbero degli animali orrendi, frutto di qualche strano incrocio tra specie diverse, alcuni parlano addirittura di aver avvistato qualcosa di simile al mitico Chupacabra.

Vediamo nel particolare i casi di non festazione che sono maggiormente raccontati dai vari testimoni oculari che hanno fatto questi “ incontri” nel percorre questa strada.

Il ragazzino fantasma:

C’è un luogo particolarmente infestato, a Clinton Road. Si tratta uno dei ponti sul Clinton Brook vicino al serbatoio per l’acqua. Questo luogo fu teatro di un grave incidente: un ragazzino giocava in mezzo alla strada con il pallone, quando la palla gli sfuggì e rotolò oltre il muretto che vedete nella foto…il ragazzino corse per prenderla, ma non si accorse del dirupo oltre il muretto e cadde, fratturandosi la spina dorsale e morendo annegato nel torrente che scorre sotto. Alcune storie dicono che questo ragazzino, o meglio il suo fantasma, spinga in acqua tutti coloro che si sporgono per osservare il luogo dlela sua morte; altre ancora che le spinga indietro, per evitar loro di fare la stessa fine, altre leggende ancora dicono che, se ci si siede sul muretto girando le spalle all’acqua, e si getta una moneta sopra la spalla (come si fa con la nostrana Fontana Di Trevi), il ragazzino fantasma getterà indietro la moneta e altri oggetti. Quel che è più strano è che ancor oggi nel corso d’acqua che scorre sotto al ponte ci sono moltissime monetine, segno che la leggenda del “ragazzino fantasma” è ancora viva e vegeta.

The ice man,l’uomo di ghiaccio :

È confermato che i boschi che circondano la strada siano o almeno siano stati in passato spesso usati dai killer professionisti per sbarazzarsi dei cadaveri delle loro vittime, i cui fantasmi però continuano a popolare le aree limitrofe. La conferma si ebbe per la prima volta un giorno di maggio del 1983, quando un ciclista che percorreva Clinton Road notò alcuni avvoltoi che si muovevano in cerchio, nel cielo, a poca distanza da dove si trovava in quel momento. Incuriosito, il ciclista si avvicinò agli avvoltoi e vide che stavano banchettando allegramente su quello che sembrava un grosso bovino. Avvicinandosi, però, scoprì con orrore che non di un animale si trattava, bensì di un uomo. Al cadavere venne fatta l’autopsia: si stabilì che l’uomo era morto per morte violenta, ma nel suo corpo c’era qualcosa che non andava: furono infatti riscontrati cristalli di ghiaccio nei vasi sanguigni vicino al cuore. Si accertò anche che i suoi organi interni si deterioravano molto più lentamente della sua pelle. Così i patologi  conclusero che qualcuno aveva congelato il corpo della vittima dopo la morte, nel tentativo di ingannare gli investigatori. Le indagini successivamente idenficarono la vittima in un esponente di secondo piano della criminalità mafiosa di NewYork, freddato da Richard Kuklinski, un nativo del New Jersey coinvolto nella criminalità organizzata. Kuklinski ha confessato di essere l’assassino  non solo della vittima in questione, ma di aver ucciso oltre un centinaio di altre persone, e di aver trattato i cadaveri allo stesso modo, congelandoli per poi trasportarli lontano e alterare i tempi del decesso. Questa sua “mania” gli è valsa il soprannome di “The Iceman”.

La Camaro blu :

molti testimoni raccontano di aver visto una ragazza che percorre Clinton Road a tutta velocità a bordo di una Camaro blu scuro con un fanalino rotto. Si tratterebbe della apparizione del fantasma di una ragazza che morì a bordo della sua Camaro blu scuro, in seguito ad un incidente che fece perdendo il controllo della macchina andando a sbattere fuori strada contro un albero , da allora, continua a percorrere la strada ininterrottamente , e appunto molti testimoniano di averla vista sfrecciare  , davanti, dietro o in fianco al loro veicolo.

I Rangers forestali:

Due fantasmi o ectoplasmi che appaiono spesso sono  quelli di due guardie forestali che si vedono aggirarsi nei pressi di un campeggio, vicino a un laghetto chiamato Terrace Pond. Le due guardie vestono abiti di foggia antica e si preoccupano di raccomandare ai turisti che si trovano nel campeggio di chiudere bene l’automobile. Fu così infatti che morirono, freddati da due colpi di pistola sparati nel 1939, da due squilibrati che si erano recati al lago per rapinare i turisti di passaggio.

Questa storia degli avvistamenti viene spesso riportata anche ai rqngers che fanno i  pattugliamenti di controllo.

Una struttura conica in pietra, situata appena a sud di Clinton Reservoir sul lato est della strada che si interseca con la SchoolHouse Road, si tratta di un forno del 18 ° secolo, che è stato utilizzato per fondere il ferro durante la guerra di rivoluzione americana, Viene considerato uno dei luoghi più mistici di tutta la Clinton Road, un luogo in cui si pensa avvengano riti satanici, offerte agli dei, culti misterici per scopi satanici, c’è chi sostiene che in antichità il cumulo esistesse già poi riadattato dai rivoltosi, ma in origine fosse un tempo druidico e che ancora oggi nelle notti di plenilunio, alcuni druidi moderni si rechino presso la struttura a svolgere i loro arcaici riti.

Qualunque sia il mistero o le leggende che attraversano questa strada , certamente percorrerla non può che emozionare e alimentare la sua fama, ci sono veri e propri riti di iniziazione tra liceali ed universitari, che prevedono la percorrenza notturna, di questa particolare strada, sperando che il semaforo non sia rosso, e li obblighi ad una lunga sosta…….. vi propongo un paio di video della steada in questione e di chi la percorre in cerca di emozioni, al prossimo……mistero.

 

 

Questo articolo è stato letto 157 volte !

Lascia un commento

codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.