Delle qualità del cavolo come antiossidante e antitumorali, se ne parla spesso, meno frequente si parla del suo utilizzo, anzi dell’utilizzo delle sue foglie come antidolorifico, rigenerante delle ferite e rassodante tonificante, eppure non sono passati molti anni da quando le donne usato mettere le foglie nei reggiseni o applicarle su botte o zone doloranti.

Ma con il progresso della tecnologia medica, la sua funzionalità è stata dimenticata. Nel secolo scorso il vegetale era usato in compresse. Per esempio, è stato raccomandato di mettere foglie pulite e asciutte in un’area con artrite.

I’ortaggio è stato utilizzato anche nei casi di dolori muscolari, e aiuta la circolazione del sangue dopo un urto, per migliorare un processo infiammatorio e recuperare la pelle dopo un graffio. Alcuni neurologi hanno raccomandato di mettere delle foglie di cavolo freddo sulla testa durante le crisi di mal di testa.

Uno dei principi attivi delle foglie di cavolo è la braxicina insieme con lo zolfo e le vitamine del gruppo k , il suggerimento è di mettere le foglie di cavolo in frigo un’ora prima di utilizzarle, poi metterle nel reggiseno e quindi tenerle almeno un paio di ore e ripetere per una decina di giorni per apprezzarne il risultato.

Per contusioni e artriti, applicare e lasciare agire qualche ora, volendo fasciarle e tenerle tutta la notte,

Come tutti i rimedi naturali, non aspettatevi il miracolo, ma un aiuto certo e poi ci sarà stato un buon motivo se si usava mettere le foglie di cavolo nei reggiseni quotidianamente, provare per credere.

 

Questo articolo è stato letto 73 volte !