I gemmo derivati

I gemmo derivati, o macerati glicerici, sono rimedi ottenuti dai giovani tessuti vegetali in via di accrescimento, per lo più si usano le gemme ed i germogli più di rado anche le radichette. Vengono preparati mediante macerazione delle parti di pianta in una soluzione di acqua, alcol e glicerina: per questo si chiamano“glicerici”. Sono rimedi molto dolci e lavorano prevalentemente sul terreno, cioè sulle componenti costituzionali della persona, operando un drenaggio generale senza aggredire l’organo o l’apparato interessati;

agiscono come disintossicanti, eliminando le tossine e i cataboliti accumulati nei Vari distretti, ma anche agendo sull’organo o sull’apparato stimolandone, la guarigione o facendo da precursori di enzimi o prodotti ghiandolari, come il cortisone ecc.

I gemmoderivati non creano aggravamenti né reazioni indesiderate,pertanto sono assolutamente sicuri anche se impiegati nei neonati e nei bambini piccoli con moderazione, visto il contenuto di alcool.

Posologia: neonati e bambini fino a 10 anni d’età: 1-2 gocce per chilo di peso in ogni somministrazione, in poca acqua; si effettuano 2-3 somministrazioni giornaliere.

Per gli adulti, soprattutto nelle fasi acute, si può arrivare a dosaggi più alti del normale, fino a un massimo di 180-200 gocce ripartite in 3-4 assunzioni quotidiane. Il rimedio deve essere versato in poca acqua naturale a temperatura ambiente e sorseggiato in 2-3 Volte, trattenendo ogni sorsata in bocca per un po’ in modo da facilitare l’assorbimento

 

I gemmo derivati preparati secondo la formulazione originale francese sono diluiti alla 1 DH (prima potenza decimale omeopatica secondo la scala di Hahnemann): dunque si situano in una zona di confine fra fitoterapia e omeopatia (nel liquido sono presenti molecole fisiche ma anche l’informazione energetica).

In alcune occasioni per poter essere utilizzati da alcolisti e bambini piccoli senza problemi possiamo trovare gli estratti di gemma in soluzione puramente zuccherina e senza alcool.

Ricordo che i gemmoderivati per loro natura sono considerati prodotti sicuri ed anallergici, consiglio sempre di verificare che non ci siano intolleranze ai principi attivi contenuti.

 

Questo articolo è stato letto 43 volte !

Lascia un commento

codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.