Il rituale dei “tre” Re

Tra le richieste che mi arrivano, spesso ci sono richieste riguardanti il mondo dell’ esoterismo e dello spiritismo, e in molti hanno scritto per saperne di più su questo rituale, molto in voga su internet per un certo periodo, dimenticando sempre che come molti riti origina in tempi remoti, e dimenticando sempre che come altri riti per essere esguito, cosa che sconsiglio vivamente, richiede consapevolezza dei rischi a cui si potrebbe andare in contro.

Di certo è che questo rituale è conosciuto sia come rituale dei tre re, che semplicemente come rituale dei 3, prima di spiegarvi la procedura vi metto sull’avviso che questo rituale sia reale o meno, poco importa. NON ESEGUITELO.
Mettere in pratica qualunque cosa leggiate su internet, fregandovene degli avvertimenti, è stupido e altamente pericoloso e sempre deleterio .
Ogni rituale, indipendentemente dalla sua attendibilità o semplicità, comporta un rischio fisico REALE per voi E chi/cosa vi sta intorno.
Se poi credete nel Paranormale e nell’esoterismo, non c’è bisogno che uno qualsiasi su internet vi ricordi che eseguire rituali che potrebbero essere storpiati/tradotti e/o incompleti, letti sul web sia una pessima idea.

Ciò che vi propongo qui di seguito è una spiegazione unicamente a titolo informativo, per chi interessato all’argomento voglia istruirsi sul tema, non mi assumo nessuna responsabilità se a qualche lettore venga la malaugurata idea di provare a metterlo in pratica.

Questo rituale, insieme a quello dell’Armadio, è forse uno dei più sconsigliati tra qulli che si possono trovare sul web oggi.
Compierlo significa riuscire ad avere accesso al Regno delle Ombre, ma la stabilità e l’effettiva connessione con esso variano sensibilmente a seconda della precisione con cui si eseguono le istruzioni e della sensibilità degli esecutori o del loro potere mediatico.

RITUALE

Cosa serve:

una stanza vuota e tranquilla, preferibilmente senza finestre. Nel caso non disponiate di uno spazio simile, potete usare una camera in cui entra poca luce, stando ben attenti a ricoprire con attenzione ogni apertura. La stanza del rituale viene definita anche “Dark Room – Camera Oscura”, perciò in essa deve regnare un’oscurità totale;
3 sedie;
2 specchi, alti e larghi;
una candela;
un accendino;
un ventilatore elettrico;
una sveglia;
un giocattolo che usavate da bambini.

Il rituale

1° passo – Posizionate una delle sedie al centro della stanza, rivolta a Nord. Questo sarà il vostro trono.

2° passo – Posizionate le altre due sedie esattamente a sinistra e a destra di quella precedente, entrambe rivolte verso il vostro trono. Queste due rappresenteranno i seggi della Regina e del Giullare.

3° passo – Posizionate i due grandi specchi sui seggi della Regina e del Giullare. I due specchi devono essere disposti uno di fronte all’altro. Fate in modo che sedendovi sul trono e guardando dritto di fronte possiate scorgere a malapena con la coda dell’occhio il vostro riflesso nei due specchi.

4° passo – Posizionate il ventilatore elettrico dietro di voi, rivolto verso il trono, e accendetelo. Lasciatelo acceso.

5° passo – Spegnete le luci, lasciate la porta aperta e andate nella vostra camera da letto.

6° passo – Mettete la candela, l’accendino, la sveglia e il cellulare di fianco al vostro letto. Puntate la sveglia alle 3:30 AM. Spegnete le luci e andate a dormire stringendo uno dei vostri giocattoli d’infanzia.

7° passo – Alle 3:30 AM, quando la sveglia suonerà, spegnetela. Prendete il giocattolo e scendete dal letto senza accendere le luci. Da questo momento avete esattamente 3 minuti di tempo per accendere la vostra candela e raggiungere la Camera Oscura, prendendo posto sul vostro trono. Entro le 3:33 AM dovete essere seduti su quella sedia.

Se la sveglia non viene spenta per le 3:30 AM, interrompete il rituale.

Se trovate la porta della Camera Oscura chiusa (l’avevate lasciata aperta, ricordate?), interrompete il rituale.

Se trovate il ventilatore spento (lo avevate lasciato acceso, ricordate?), interrompete il rituale.

Se non riuscite a prendere posto sul trono per le 3:33 AM, interrompete il rituale.

Se vi accorgete di dover interrompere il rituale, lasciate immediatamente la vostra casa. Uscite.
Potrete tornarci solo dopo le 4:44 AM.

Se invece ogni cosa è stata svolta nel modo corretto, potete procedere con il rituale.

8° passo – Stando seduti sul vostro trono, guardate dritto davanti a voi, nell’oscurità totale.
Non guardate gli specchi. Non abbassate gli occhi sulla candela.

9° passo – Nessuno sa descrivere cosa succeda esattamente fra le tenebre della stanza, ma ciò che è certo è che arriverà un momento in cui avvertirete con assoluta certezza di non essere più soli nella Camera Oscura.

Se avrete delle domande, troverete delle risposte.
A volte quelle risposte arriveranno sotto forma di nuove domande.
Non è specificato quale trono sceglierà la Regina e quale il Giullare. Questo perché spetta a voi capirlo.
Inoltre tenete conto che, a seconda dei punti di vista, a vostra volta rappresentate la regina e il giullare di qualcuno. Tre Re in totale.

10° passo – Per terminare il rituale, spegnete la candela con un soffio alle 4:44 AM.
Se la candela si spegne prima delle 4:44 AM, sarete da soli. Nel buio.
Siate furbi. Evitate semplicemente di giocarci.

Ed ora, vi rinadisco alcuni motivi per cui NON dovreste svolgere mai questo rituale:

Brancolare di notte in giro per casa con una candela accesa può non essere una mossa così furba ed intelligente come sembra. Inoltre rivolgersi ad entità per ottenere predizioni e risposte comporta sempre un rischio e un prezzo, anche dove non sembra.
Infine, tenete sempre presente che evocare qualcuno è molto più semplice che convincerlo ad andarsene, capita che poi il luogo rimanga infestato o le persone possedute.

I tre re presenta somiglianze con un altri rituali che hanno come obiettivo quello di riuscire a parlare con entità o presenze al fine di ricevere risposte ad importanti quesiti: fra questi ricordiamo le  6 matite, l’Uomo delle risposte, Satoru-kun, Il gioco delle carte , Kokkuri-san e la Tavoletta Ouija, ma ovviamente ci sono altri riti ben più complessi e anche pericolosi, quelli citati sono tra i più diffusi e apparentemente semplici da attuare, dico apparentemente, perché se non si è ben consapovoli, preparati e muniti di protezioni il rischio è più che concreto, ma in ogni caso il mio personale consiglio è di non praticare mai in modo assoluto queste pratiche esoteriche, in caso di reale bisogno affidatevi a esperti veri e ricordate chi fa il bene non chiede mai niente in cambio, nemmeno denaro.

Questo articolo è stato letto 212 volte !

Lascia un commento

codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.