Lionsteel SR 11 , bello ma…….

È sicuramente il coltello chiudibile(folder) più discusso del 2017, anche in virtù del fatto che ha fatto vincere alla Lionsteel di Maniago per la terza volta il premio “ Overall Knife of the year “ l’ambitissimo blasone conferito al miglior coltello dell’anno durante la manifestazione Blade Show che si tiene ogni anno ad Atlanta, manifestazione dove tutti i migliori marchi del mondo competono, con un pò di orgoglio nazionale possiamo dire che Lionsteel e Fox sono i due marchi italiani che negli ultimi anni hanno spesso vinto uno dei premi in palio al Blade Show, ciò nonostante siano i prodotti USA a dettare legge sul mercato, questo non a causa dell incapacità italiana ad affermarsi nel settore, ma per il semplice fatto che negli USA i coltelli sono considerati attrezzi alla stregua di pinze e cacciaviti e sono liberamente portabili ed usabili nella maggioranza degli stati, facendo crescere una cultura ed un utilizzo dello strumento, in Italia per portarlo serve un giustificato motivo, ma non solo per il coltello, se vi dimenticate un cacciavite in auto o in tasca della giacca ed ad un controllo ve lo trovassero addosso, potrebbe scattare la denuncia a piede libero, lo stesso dicasi per martelli, catene, bastoni ecc., ciò nonostante non è raro nei paesi di campagna o montagna, di provincia, italiani trovare anziani e meno giovani che portano da sempre in tasca un serramanico regionale, per uso quotidiano, dallo sbucciare la mela in cantiere o sul posto di lavoro, all’aprire le scatole in magazzino ecc. , ignari del pericolo, anche se è vero che se non andate allo stadio o in aereoporto, una perquisizione personale difficilmente la subite, dire mai o quasi, salvo non siate tipi sospetti, ciò nonostante , nel bel paese si configura il reato di porto abusivo di arma inpropria, che voi abbiate nelle tasche, un coltellino svizzero, un cacciavite, un martello, una catena per chiudere il motorino ecc., sappiatelo, un agente un po’ più zelante potrebbe elevarvi denuncia, nel bel paese le cose stanno così e quindi non facilitano una cultura ed un uso quotidiano di uno degli atrezzi più antichi che l’uomo abbia mai costruito ed utilizzato, e quindi anche il mercato ne soffre.

Torniamo a parlare del coltello in questione, viene fornito, in una scatola di cartone, con all’interno il coltello, una chiavetta per la manutenzione e nient’altro, visto il prezzo che si aggira sulle 200€ Per la versione manicata in alluminio e oltre le 300 per la versione manicata in titanio, almeno un piccolo fodero da cintura ci sarebbe stato, anche se non indispensabile, visto che con l’apposita clip lo si porta in tasca ben fisso.

vediamo un po’ di dati tecnici di questo folder:

Tipo di produzione: Industriale
Paese di produzione: Italia
Lama: In acciaio Sleipner 60/61HRC
Trattamento lama: Satinata
Manicatura: Alluminio
Lunghezza lama: 94mm.
Spessore lama: 4.5mm.
Lunghezza totale: 211mm.
Spessore da chiuso: 9mm.
Peso: 146g.
Chiusura: Frame Lock con battente in acciaio e sistema di sicurezza Rotoblock
Clip: amovibile e reversibile, in acciaio inox
Confezione: scatola di cartone con loghi LionSteel
Note: Sistema di apertura Carson Flipper su cuscinetti a sfera.

Una volta estratto dalla scatola, si evince subito la bellezza di questo coltello, e qui non c’è nulla da dire, come italiani abbiamo una marcia in più, l’eleganza e l’efficacia della lama poi, esprimono la grande competenza di Michele Pensato in arte Molletta, si resta subito affascinati da questo coltello.

Il primo impatto è anche però di avere in mano un oggetto fragile, infatti un pò la leggerezza ottenuta con l’uso dell’alluminio aereonautico (ergal) e un pò lo spessore del manico danno l’impressione che una così bella lama, potente nelle forme e nell’acciaio possa rompere al primo impatto il manico.

Ad onore del vero devo dire che l’ergal in certe condizioni di utilizzo ha dimostrato di resistere quanto il titanio, però in rete si trovano alcuni test, dove ovviamente si fa un uso improprio un vero abuso dello strumento, dove il punto critico è proprio il manico , ovviamente per un quotidiano uso normale non c’è nessun rischio, ma in caso di utilizzo estremo lascia delle perplessità da valutare prima dell’acquisto, sempre che vi serva un coltello da utilizzare spesso anche in campagna ed in montagna, nel qual caso un benchmade adamas andrebbe meglio, non tanto per la lama che ribadisco è il punto di forza e di bellezza di questo coltello, ma per il manico.

Ho trovato altre criticità, innanzi tutto, il liner lock ingaccia pochissima superfice del tallone della lama, e sebbene si possa bloccare con il Rotoblock ad un uso forzoso o in flessione potrebbe succedere un disingaggio della lama con le conseguenze del caso, in altri prodotti dell Lionsteel costruiti per terze parti come ad esempio Spyderco, il linerlock ingaggia ben metà dello spessore del tallone, dando una maggior sicurezza, è vero che usandolo ci sarà un calo dello spessore e quindi un maggior ingaggio del tallone, ma avrei preferito averlo da subito.

Un’altra cosa che non mi è piaciuta è come è fatto e posizionato il frangivetro, come vi faccio vedere nel video estraendo dalla tasca il coltello o prendendolo con impugnatura reverse da difesa, ci si conficca lo spuntone del frangivetro nel palmo della mano o nel pollice, avrei preferito un’altra soluzione o addirittura l’assenza di tale gadget.

In conclusione, nonostante la bellezza e un’ottima lama, anche mettendoci una buona dose di campanilismo e nazionalismo, dire che almeno in parte resto deluso da questo coltello, è vero che il manico è costruito scavando un pezzo unico di alluminio, e che nelle mie prove anche intense ha retto bene, ma la sensazione di delicatezza e il frangivetro , mi fanno tentennare sul consigliare una considerevole spesa per questo folder.

Sulla bellezza ed efficacia della lama invece non posso che esprimere elogio, sperima che nei futuri modelli si tenga in considerazione maggiore anche chimusa i coltelli e non solo chi li collezziona e li tiene chiusi in vetrinetta.

Questo articolo è stato letto 234 volte !

Lascia un commento

codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.