Detersivi fatti in casa, più salute meno inquinamento.

Detersivi fatti in casa, più salute meno inquinamento.

Al di la delle mode, al di la di come la si pensa al riguardo della natura, farsi i detersivi in casa risolve molti problemi, problemi di spesa, i detersivi oggi incidono non poco sul portafoglio delle famiglie, problemi di salute, i detersivi , sopratutto quelli che promettono bianchi eccezionali o mobili rimessi a nuovo, rilasciano pellicole chimiche per camuffare gli aloni e le imperfezioni, queste pellicole sono tossiche e più in generale detersivi e profumi chimici sono la principale causa di un’esponenziale aumento di allergie e asma bronchiale, per non parlare di intossicazioni anche gravi e di tumori(qui non sono l’unica causa ma partecipano ). Problemi di inquinamento, i detersivi fai da te sono tutti biodegradabili, naturali non inquinano, e siccome ci piaccia o meno la natura in questo mondo ci viviamo, meglio se il mondo è sano e pulito, ne va della nostra salute e della durata della nostra vita.

Inoltre chi ha animali domestici e bambini, i quali rotolano a terra, leccano pavimenti e mobili risparmiano a questi sventurati danni anche gravi ed intossicazioni, insomma i detersivi fatti in casa naturali, sono dei veri toccasana, sia per il portafoglio che per le nostre famiglie, senza dimenticare l’ambiente.

Vediamo allora come fare:

Sanitari, lavelli,lavandini e piastrelle: oltre all’uso dell’aceto come già descritto si può fare così:

3 cucchiai di bicarbonato di sodio
150 m/l di acqua
1 limone( oppure 4 cucchiai di aceto)
10 gocce di olio essenziale di timo
Preparazione:
versate in una ciotola, il bicarbonato, le gocce di olio e il succo del limone premuto e mescolare creando un composto cremoso, quindi imbottigliatelo in un flacone di plastica con il beccuccio oppure in un flacone con lo spray, lo spruzzino e utilizzatelo.

per lavare i piatti e le stoviglie
Ingredienti:
4 limoni
500 ml di acqua
250 grammi di sale grosso
100 ml di aceto di vino bianco.
La preparazione:

Passate il limone con tutta la buccia nel frullatore dopo averlo tagliato a pezzi e tolti i semi, e aggiungete un poco di acqua e il sale.Fate cuocere per circa 10 minuti, aggiungendo l’acqua restante e l’aceto.Mescolate per bene fino a ottenere un composto omogeneo.Una volta raffreddato, versate il contenuto nei barattoli , per l’uso è sufficiente mettere la giusta quantità sulla spugna per lavare le stoviglie ovviamente poi sciacquare poi con acqua.

per il bucato
Gli ingredienti:
1 tazza di borace o bicarbonato di sodio,
1 tazza di soda per bucato,
due tazze di fiocchi di sapone (possibilmente di Marsiglia)
La preparazione:
Mescolare tutti gli ingredienti in un contenitore
Per l’uso in lavatrice è sufficiente mezza tazza di questo detersivo per un carico normale.

Devo dire che facendo io il sapone in casa, preferisco usare quello solo a scaglie aggiungendo del bicarbonato di sodio e dell’aceto, quindi una ricetta ancora più semplice, ma deve avere per base il sapone naturale fatto in casa.

Nel caso aveste lo scarico otturato, è sufficiente  fare un composto con 200 grammi di sale fino e 150 grammi di bicarbonato di sodio e versare nello scarico, accompagnato da una pentola di acqua bollente. Attenzione: l’acqua bollente va versata immediatamente altrimenti rischiate di intasare lo scarico.

Per i pavimenti : acqua calda a piacere ,aceto un bicchiere ogni 5 litri, alcol naturale(non obbligatorio) ,qualche goccia di olio essenziale a scelta si può cucchiaino di scaglie di sapone di marsiglia o fatto in casa dopo averlo sciolto in acqua calda.

Ecco ora avete in mano tutti i segreti per una pulizia naturale della casa , certo se trovaste anche chi ve la pulisce……sareste a cavallo !

 

 

Il potere segreto dell’aceto

Il potere segreto dell’aceto

Già vi avevo descritto la capacità dell’aceto mescolato al bicarbonato di sodio, di pulire i vetri opacizzati dei fari dell’auto, ma le capacità dell’aceto non si fermato qui, sia esso aceto di vino che di mele, l’aceto ha virtù nascoste oltre a quelle alimentari, che sono doppiamente interessanti in quanto non inquinano, non sono nocive, costano molto poco e ci fanno risparmiare su molti detersivi ed è utile anche per la pulizia della pelle.

Come dicevo spesso usiamo svariati tipi di detersivi in casa per le pulizie domestiche, con un peso non indifferente sul conto spese famigliare, inoltre molti detersivi , non sono affatto amici della natura, e spesso ci danno la sensazione di pulito con trucchi chimici , ma è apparenza.

Utilizzare l’aceto e l’aceto con il bicarbonato, non solo ci porta a risparmiare, ma anche a non inquinare, ed a non respirare in casa prodotti tossici, inoltre la pulizia effettuata è vera e non fittizia, capisco che in alcune occasioni , le superfici sembrano nuove usando i prodotti chimici commerciali, ma in realtà questi prodotti non puliscono a fondo ma stendono un velo chimico sulla superficie che ci fa apparire tutto nuovo, in realtà oltr che fittizzia questa cosa dura poco obbligandoci a rispruzzare il prodotto sulla superficie con danni all’ambiente ed alla nostra salute, in quanto questi prodotti sono tossici a bassa intensità, ma utilizzandoli nel tempo si accumulano nei nostri tessuti e nei nostri polmoni.

L’aceto sia esso di vino o di mele ha come ho già scritto grandi virtù detergenti e non solo:

  • scioglie il calcare e le incrostazioni in genere
  • disinfetta uccidendo batteri e germi
  • toglie la ruggine dalle parti metalliche
  • passiva gli acciai basso-legati (non inox), impedendone la successiva ossidazione
  • rimuove gli odori pesanti

Per utilizzarlo è sufficiente inumidire un panno e strofinare, lasciare agire e quindi risciacquare, in alternativa, diluirlo in acqua , facendo una parte di aceto e una di acqua , inserirlo in un flacone con nebulizzatore (tipo quello per pulire i vetri) e spruzzare sulle superfici da pulire.

Un altro prodotto che possiamo creare con l’aceto è un detergente per pulire il bagno ed il wc, disincrostante e disinfettante, come per l’articolo sui fari della macchina, è sufficiente unire un terzo di bicarbonato di sodio e due terzi di aceto, attenzione, diluire il tutto in un recipiente alto e capiente, in quanto si ottiene una piccola reazione chimica che crea schiuma, dopo un paio di minuti la soluzione è pronta.

Per chi se lo chiedesse, come l’aceto il bicarbonato di sodio è facilmente reperibile in ogni supermercato e tabaccheria, qui sotto vi posto una foto di una delle marche più conosciute, ma ce ne sono di meno care e famose, è giusto per avere una indicazione per i meno esperti, ma le casalinghe sanno certamente cosa è e come trovarlo, l’importante è che sia semplice e puro bicarbonato di sodio.

Una volta pronta la nostra soluzione, inseritela nello “spruzzino” e utilizzatela come il solito detersivo, spruzzandola su mattonelle, water, rubinetti e passando la spugna fregando, lasciate agire qualche minuto e risciacquate, il vostro bagno sarà splendido e pulito, con poca spesa e senza aver inquinato ed esserci intossicati.

Altro uso del solo aceto è quello di pulire e disincrostare la cassetta del water, sia essa esterna che incassata nel muro, apritela e versatevi mezza bottiglia di aceto, quindi almeno mezzo litro, quindi lasciate agire dalle 2 alle 6 ore, e tirate l’acqua più volte, allungherete la vita di tutti i suoi componenti, l’acqua si caricherà e svuoterà sempre in maniera efficiente.

Ovviamente dopo avervi versato l’aceto, potete richiudere la cassetta, un consiglio,  dopo aver fatto agire l’aceto, potrebbero rimanere nell’acqua della cassetta dei residui a scaglie delle incrostazioni di calcare, è buona cosa pescarle e gettarle evitando che intasino lo scarico.

L’aceto, diluito con acqua come dicevo potete utilizzarlo per pulire vetri, e qualsiasi superficie lavabile di casa, in questo caso con una diluizione di uno ad uno, cioè un bicchiere di aceto ed uno di acqua,

Se dovete pulire delle superfici di ferro arrugginite, versatevi sopra l’aceto puro, e copritele con della carta casa imbevuta, fate agire un paio di ore e quindi tolta la carta fregate e risciacquate, in caso di persistenza della ruggine ripetete più volte l’operazione.

Potete in ogni caso aggiungere all’aceto del succo di limone, oltre a profumare, potenzia l’azione dell’aceto.

L’aceto è anche un buon prodotto cosmetico, possiamo usarlo per lavare i capelli diluendolo con l’acqua nella misura di due bicchieri di acqua ogni bicchiere di aceto, consiglio in questo caso di usare l’aceto di mele, è un buon antiforfora, sgrassa capelli e cuoio capelluto, sgrassa delicatamente e dona luminosità.

Prendete la soluzione di aceto ed acqua spruzzatela sui capelli o inumiditeli tutti, lasciate agire 10 minuti e risciacquate.

L’aceto va bene per prevenire l’acne, diluite un cucchiaio di aceto in un bicchiere d’acqua, strofinare la soluzione sull’area interessata, lasciare agire due, tre minuti e risciacquare.

L’aceto si può utilizzare per togliere l’odore di fumo dalle dita, inoltre per pulire e rendere brillanti le unghie, riempite una tazza di aceto di vino bianco, immergetevi le dita per 10 minuti, risciacquate ed asciugate, le vostre unghie saranno più belle e si rafforzeranno.

Potrete usare l’aceto per pulire i colletti ed i polsini dalle macchie di sudore e sporco, spruzzare e tamponare l’aceto di vino bianco sulle aree da pulire, lasciare agire 10 minuti, quindi risciacquare o lavare come d’uso.

E ricordatevi usando l’aceto, non inquinate, non vi intossicate, non spendete grandi cifre, ora lo sapete !

 

Fari ossidati no problem

Fari ossidati no problem

Con il tempo, non solo le parabole interne di un faro possono deteriorarsi, ancora di più si ossidano i vetri esterni di fari e fanalini, piccoli graffi, sbalzi di temperatura, creano una patina biancastra difficile da togliere.

Una cosa da fare prima di spendere parecchi soldi per cambiare i nostri fari e fanalini c’è, ed è utilizzare un soluzione che potrete fare semplicemente a casa vostra, combinando del semplice aceto di vino o di mele e bicarbonato di sodio.

Vediamo allora cosa ci serve per togliere l’ossidazione dai nostri fari, bicarbonato di sodio, aceto di vino o di mele, un detersivo per i vetri o semplice acqua e detersivo per i piatti, si può utilizzare anche solo normale acqua di rubinetto che ci servirà per risciacquare, dai fari la nostra soluzione.

Le dosi sono 4 cucchiai da cucina di bicarbonato ed un bicchiere colmo di aceto per faro, ma potete aggiungere o togliere in base al risultato che otterrete.

In una ciotola di vetro o plastica versate il bicarbonato, e poi lentamente l’aceto, la ciotola deve essere sovradimensionata e con bordo alto, in quanto la reazione che otterremo con emissione di anidride carbonica creerà una schiuma consistente che dopo un minuto o due si ridimensionerà e la nostra soluzione sarà pronta per l’utilizzo.

Una volta pronta la soluzione potremo applicarla sfregando in senso circolatorio, orizzontale e verticale in successione sui fari, per applicarla e sfregare potrete utilizzare uno strofinaccio oppure della carta casa, sfregare vigorosamente i fari per qualche minuto, quando si imbeve la carta o lo strofinaccio nella soluzione, farlo strusciare sul fondo della ciotola, perchè una parte del bicarbonato sarà precipitato sul fondo e così facendo lo raccogliamo insieme alla soluzione, rendendone maggiore l’efficacia.

Terminato di sfregare, lasciamo agire un paio di minuti, quindi spruzziamo il nostro detersivo diluito con acqua o la semplice acqua e ripassiamo con altra carta o altro strofinaccio che non sia quello usato con la soluzione bicarbonato/aceto, quasi sicuramente si inizierà ad intravedere qualche miglioramento, comunque dovremmo ripetere questo procedimento almeno quattro cinque volte per avere un risultato apprezzabile.

L’operazione potrete ripeterla anche a distanza di qualche giorno fino ad ottenere il risultato migliore, ricordatevi di fregare sempre e con vigore nell’applicare la soluzione ed otterrete un ottimo risultato come nella foto qui in basso, buon lavoro e buon divertimento !

Sbiancare i denti a casa gratis

Sbiancare i denti a casa gratis

Già avevo parlato delle proprietà del bicarbonato utilizzato una o due volte al mese, impregnando lo spazzolino con un pò di polvere e poi strofinando i denti, aiuta a tenere liberi i denti dal tartaro ed a sbiancarli leggermente, è un sistema da non utilizzare troppo spesso, perchè rischia di ususrare lo smalto dei denti od a graffiarlo profondamente.

images-4spazzolino

Oggi vi spiego un altro sistema semplice ed efficace per sbiancare i denti a casa, un metodo semplice e naturale, non esagerate potreste rovinare lo smalto i risultati a volte sono graduali e quindi dovrete fare più applicazioni diluite nel tempo, consiglio una volta al mese due al massimo.

Prendete mezzo limone e spremetelo in una ciotolina di vetro od in una tazzina,

 

img_15326_apa_14238_600

aggiungete al succo di limone uno o due cucchiaini di bicarbonato di sodio, lentamente fino ad ottenere una miscela non troppo acquosa ma leggermente densa.

bicarbonato-di-sodio

bicarbonato

Una volta terminato il piccolo frizzore prodotto dal bicarbonato a contatto con il succo di limone, raccogliete la parte densa del composto e con un cotton fioc , spalmatelo in modo omogeneo sui denti da sbiancare , sarebbe meglio spalmarlo in maniera uniforme su tutti i denti per evitare l’effetto macchie chiare macchie scure.

Gli-usi-insoliti-del-cotton-fioc-dallapplicazione-del-mascara-alla-cura-dello-smalto

Lasciate il composto agire un minuto massimo due e quindi lavate i denti normalmente e risciacquate, fatto, buon sorriso a tutti !

 

Se disponete di due spazzolini da denti, potrete immergere uno dei due nel composto e strofinare i denti in modo omogeneo, e con il secondo lavare con il dentifricio e risciacquare.

VQnbqOSwPEnMNtMJ_446x251

n_1016847_foto_1236775405_20060110-bicarbonato

bicarbonato_di_sodio

BIC150

 

Potenziare il wifi gratis

Potenziare il wifi gratis

Succede  che il nostro wifi non sia sufficientemente  potente per coprire tutti i nostri locali in casa, oppure come è successo a me che i vicini o gli inquilini sopra o sotto o entrambi del vostro condominio, si siano dotati di wifi e magari hanno il router in perspicenza con la vostra camera da letto che è la stanza più lontana dal vostro router, allora avrete spesso disconnessioni , o il segnale sarà disturbato, cosa si può fare? Comprare un wifi extender? Può funzionare, ma sono più le volte che non produce l’effetto voluto ed il segnale ci arriva comunque distorto o debole, si può creare un ponte tra routers se avete un vecchio router in casa o un acces-point, ma sono cose tecniche e per smanettoni, bisogna configurare il mac, la rete, i dns, e può succedere che anche sapendolo fare per la configurazione della casa, per la mancanza di prese e la difficoltà di aggiungerle, o semplicemente perchè vi serve che funzioni ora ed è sabato e fino a lunedì non potete acquistare i pezzi che vi servono, quindi che siate esperti o meno vi serve un sistema per riuscire a navigare in rete proprio nella vostra stanza, proprio in quella in fondo più distante dal router e proprio adesso.

La soluzione è semplice, e per quanto il sistema sembri artigianale e poco elegante, vi posso assicurare che funziona e bene, con un aumento del segnale tra il 20 ed il 30% proprio nell’ultima stanza in fondo, come si può fare ve lo spiego subito.

Dotatevi di cartone o cartoncino, di nastro biadesivo o di semplice nastro adesivo, oppure di colle o puntine, qualcosa che tenga uniti dei fogli, dotatevi di carta stagnola, o alluminio da tavola, quindi se avete una stecca di cioccolato, oppure la carta alluminio per cucinare ed il gioco è fatto, se poi avete in casa qualche lattina di birra o di bibita, meglio ancora, vi basta solo quella, ora di seguito vi posto alcuni sistemi sul come procedere ed una infografica sul come fare con le lattine .

potenziare-segnale-wifi-step-2

Ricoprite con la stagnola o la carta alluminio , il cartoncino , quindi posizionatelo dietro le antenne del vostro router ed il gioco è fatto.

potenziare-segnale-wifi-step-3

come-potenziare-segnale-wifi

Io l’ho fatto con un cartone sagomato e tre lattine di bibita, creando una specie di parabola, e funziona così bene che dopo la prova di test non l’ho più finita ed è ancora li allo stato grezzo che fa il suo sporco lavoro .

cartone1

cartone 2r

Ho tagliato la sagoma di cartone a metàe praticato due incisioni triangolari laterali sul fondo per aprire la forma a parabola.

cartone 3

Ho tagliato ed aperto le lattina per ottenere tre strisce riflettenti onde ricoprire tutta la superfice.

cartone4

Quindi ho messo del biadesivo sul cartone  per poi appoggiarvi ed incollarvi le tre strisce metalliche fatte con le lattine.

cartone 5

Ed ecco la mia parabola in funzione con un bel guadagno fino al 30% di segnale, ora il wifi aggancia anche se si intersecano ben 4 reti nell’ultima stanza della casa e posso navigare felice.

Screenshot_2016-02-06-15-50-41

Come si può vedere il segnale in quasi tutta la casa ora è al 100% e le altre reti non disturbano più.

Screenshot_2016-02-06-15-51-13

Il segnale prima della parabola artigianale.

Screenshot_2016-02-06-15-50-49

Ecco dopo la messa in opera della parabola, ed è una misurazione media, più ci si allontana dal router più il risultato è apprezzabile.

infografica wifi

Dopo l’infografica vi propongo altri esempi di come potenziare il vostro wifi, senza comprare antenne speciali o fare ponti radio, provare per credere ed ora posso vedermi il film in streaming anche dalla mia camera da letto, l’ultima in fondo……..alla prossima !

antenna2

wifi-lattina

antenna muro

image14

4826-cimg3902_risultato-600x410

Filettini di pollo fritti

Filettini di pollo fritti

Un ricetta semplice e veloce, saporita molto apprezzata dai bambini, usate olio di oliva fresco e asciugate bene dopo la frittura, ovviamente essendo un fritto non va riproposto spesso, ma in alcune situazioni anche di poco tempo ci può essere di aiuto preparare un piatto sfizioso.