Fari ossidati no problem

Fari ossidati no problem

Con il tempo, non solo le parabole interne di un faro possono deteriorarsi, ancora di più si ossidano i vetri esterni di fari e fanalini, piccoli graffi, sbalzi di temperatura, creano una patina biancastra difficile da togliere.

Una cosa da fare prima di spendere parecchi soldi per cambiare i nostri fari e fanalini c’è, ed è utilizzare un soluzione che potrete fare semplicemente a casa vostra, combinando del semplice aceto di vino o di mele e bicarbonato di sodio.

Vediamo allora cosa ci serve per togliere l’ossidazione dai nostri fari, bicarbonato di sodio, aceto di vino o di mele, un detersivo per i vetri o semplice acqua e detersivo per i piatti, si può utilizzare anche solo normale acqua di rubinetto che ci servirà per risciacquare, dai fari la nostra soluzione.

Le dosi sono 4 cucchiai da cucina di bicarbonato ed un bicchiere colmo di aceto per faro, ma potete aggiungere o togliere in base al risultato che otterrete.

In una ciotola di vetro o plastica versate il bicarbonato, e poi lentamente l’aceto, la ciotola deve essere sovradimensionata e con bordo alto, in quanto la reazione che otterremo con emissione di anidride carbonica creerà una schiuma consistente che dopo un minuto o due si ridimensionerà e la nostra soluzione sarà pronta per l’utilizzo.

Una volta pronta la soluzione potremo applicarla sfregando in senso circolatorio, orizzontale e verticale in successione sui fari, per applicarla e sfregare potrete utilizzare uno strofinaccio oppure della carta casa, sfregare vigorosamente i fari per qualche minuto, quando si imbeve la carta o lo strofinaccio nella soluzione, farlo strusciare sul fondo della ciotola, perchè una parte del bicarbonato sarà precipitato sul fondo e così facendo lo raccogliamo insieme alla soluzione, rendendone maggiore l’efficacia.

Terminato di sfregare, lasciamo agire un paio di minuti, quindi spruzziamo il nostro detersivo diluito con acqua o la semplice acqua e ripassiamo con altra carta o altro strofinaccio che non sia quello usato con la soluzione bicarbonato/aceto, quasi sicuramente si inizierà ad intravedere qualche miglioramento, comunque dovremmo ripetere questo procedimento almeno quattro cinque volte per avere un risultato apprezzabile.

L’operazione potrete ripeterla anche a distanza di qualche giorno fino ad ottenere il risultato migliore, ricordatevi di fregare sempre e con vigore nell’applicare la soluzione ed otterrete un ottimo risultato come nella foto qui in basso, buon lavoro e buon divertimento !

Sbiancare i denti a casa gratis

Sbiancare i denti a casa gratis

Già avevo parlato delle proprietà del bicarbonato utilizzato una o due volte al mese, impregnando lo spazzolino con un pò di polvere e poi strofinando i denti, aiuta a tenere liberi i denti dal tartaro ed a sbiancarli leggermente, è un sistema da non utilizzare troppo spesso, perchè rischia di ususrare lo smalto dei denti od a graffiarlo profondamente.

images-4spazzolino

Oggi vi spiego un altro sistema semplice ed efficace per sbiancare i denti a casa, un metodo semplice e naturale, non esagerate potreste rovinare lo smalto i risultati a volte sono graduali e quindi dovrete fare più applicazioni diluite nel tempo, consiglio una volta al mese due al massimo.

Prendete mezzo limone e spremetelo in una ciotolina di vetro od in una tazzina,

 

img_15326_apa_14238_600

aggiungete al succo di limone uno o due cucchiaini di bicarbonato di sodio, lentamente fino ad ottenere una miscela non troppo acquosa ma leggermente densa.

bicarbonato-di-sodio

bicarbonato

Una volta terminato il piccolo frizzore prodotto dal bicarbonato a contatto con il succo di limone, raccogliete la parte densa del composto e con un cotton fioc , spalmatelo in modo omogeneo sui denti da sbiancare , sarebbe meglio spalmarlo in maniera uniforme su tutti i denti per evitare l’effetto macchie chiare macchie scure.

Gli-usi-insoliti-del-cotton-fioc-dallapplicazione-del-mascara-alla-cura-dello-smalto

Lasciate il composto agire un minuto massimo due e quindi lavate i denti normalmente e risciacquate, fatto, buon sorriso a tutti !

 

Se disponete di due spazzolini da denti, potrete immergere uno dei due nel composto e strofinare i denti in modo omogeneo, e con il secondo lavare con il dentifricio e risciacquare.

VQnbqOSwPEnMNtMJ_446x251

n_1016847_foto_1236775405_20060110-bicarbonato

bicarbonato_di_sodio

BIC150

 

Potenziare il wifi gratis

Potenziare il wifi gratis

Succede  che il nostro wifi non sia sufficientemente  potente per coprire tutti i nostri locali in casa, oppure come è successo a me che i vicini o gli inquilini sopra o sotto o entrambi del vostro condominio, si siano dotati di wifi e magari hanno il router in perspicenza con la vostra camera da letto che è la stanza più lontana dal vostro router, allora avrete spesso disconnessioni , o il segnale sarà disturbato, cosa si può fare? Comprare un wifi extender? Può funzionare, ma sono più le volte che non produce l’effetto voluto ed il segnale ci arriva comunque distorto o debole, si può creare un ponte tra routers se avete un vecchio router in casa o un acces-point, ma sono cose tecniche e per smanettoni, bisogna configurare il mac, la rete, i dns, e può succedere che anche sapendolo fare per la configurazione della casa, per la mancanza di prese e la difficoltà di aggiungerle, o semplicemente perchè vi serve che funzioni ora ed è sabato e fino a lunedì non potete acquistare i pezzi che vi servono, quindi che siate esperti o meno vi serve un sistema per riuscire a navigare in rete proprio nella vostra stanza, proprio in quella in fondo più distante dal router e proprio adesso.

La soluzione è semplice, e per quanto il sistema sembri artigianale e poco elegante, vi posso assicurare che funziona e bene, con un aumento del segnale tra il 20 ed il 30% proprio nell’ultima stanza in fondo, come si può fare ve lo spiego subito.

Dotatevi di cartone o cartoncino, di nastro biadesivo o di semplice nastro adesivo, oppure di colle o puntine, qualcosa che tenga uniti dei fogli, dotatevi di carta stagnola, o alluminio da tavola, quindi se avete una stecca di cioccolato, oppure la carta alluminio per cucinare ed il gioco è fatto, se poi avete in casa qualche lattina di birra o di bibita, meglio ancora, vi basta solo quella, ora di seguito vi posto alcuni sistemi sul come procedere ed una infografica sul come fare con le lattine .

potenziare-segnale-wifi-step-2

Ricoprite con la stagnola o la carta alluminio , il cartoncino , quindi posizionatelo dietro le antenne del vostro router ed il gioco è fatto.

potenziare-segnale-wifi-step-3

come-potenziare-segnale-wifi

Io l’ho fatto con un cartone sagomato e tre lattine di bibita, creando una specie di parabola, e funziona così bene che dopo la prova di test non l’ho più finita ed è ancora li allo stato grezzo che fa il suo sporco lavoro .

cartone1

cartone 2r

Ho tagliato la sagoma di cartone a metàe praticato due incisioni triangolari laterali sul fondo per aprire la forma a parabola.

cartone 3

Ho tagliato ed aperto le lattina per ottenere tre strisce riflettenti onde ricoprire tutta la superfice.

cartone4

Quindi ho messo del biadesivo sul cartone  per poi appoggiarvi ed incollarvi le tre strisce metalliche fatte con le lattine.

cartone 5

Ed ecco la mia parabola in funzione con un bel guadagno fino al 30% di segnale, ora il wifi aggancia anche se si intersecano ben 4 reti nell’ultima stanza della casa e posso navigare felice.

Screenshot_2016-02-06-15-50-41

Come si può vedere il segnale in quasi tutta la casa ora è al 100% e le altre reti non disturbano più.

Screenshot_2016-02-06-15-51-13

Il segnale prima della parabola artigianale.

Screenshot_2016-02-06-15-50-49

Ecco dopo la messa in opera della parabola, ed è una misurazione media, più ci si allontana dal router più il risultato è apprezzabile.

infografica wifi

Dopo l’infografica vi propongo altri esempi di come potenziare il vostro wifi, senza comprare antenne speciali o fare ponti radio, provare per credere ed ora posso vedermi il film in streaming anche dalla mia camera da letto, l’ultima in fondo……..alla prossima !

antenna2

wifi-lattina

antenna muro

image14

4826-cimg3902_risultato-600x410

Filettini di pollo fritti

Filettini di pollo fritti

Un ricetta semplice e veloce, saporita molto apprezzata dai bambini, usate olio di oliva fresco e asciugate bene dopo la frittura, ovviamente essendo un fritto non va riproposto spesso, ma in alcune situazioni anche di poco tempo ci può essere di aiuto preparare un piatto sfizioso.

Crema naturale da fare a casa

Crema naturale da fare a casa

Una crema semplice e naturale, che può essere usata da tutti, sia che si abbia la pelle sensibile sia che si abbiano pelli allergiche, ovviamente chi può avere allergie ad uno dei prodotti componenti, ne provi un piccolo tampone sulla pelle per vedere che non dia problemi, è un consiglio da usare sempre se si allergici a determinati prodotti.

I prodotti usati sono naturali, senza conservanti ed alcooli  e sono burro di karitè, burro od olio di cocco, gel di Aloe e vitamina E, buona visione.

Petti di pollo al forno (veloci)

Petti di pollo al forno (veloci)

Una ricetta facile , veloce e gustosa, prendete un taglia, mettete la carta da fono, oppure ungete con olio di oliva, posizionatevi i petti di pollo o le fettine di petto di pollo, tagliate i due spicchi d’aglio e metteteli in ammollo in 5 cucchiai d’olio, quindi con un cucchino distribuite l’olio con l’aglio sui petti di pollo, salate a piacere e inserite in forno caldo a 200 gradi, per 15/20 minuti.

pettpollofornoinfgra