Halloween….quello che non sapete

Halloween….quello che non sapete

Ci stiamo avvicinando alla festa di ogni Santi, che ormai anche nel nostro paese è diventata Halloween, e come tutti gli anni nascerà la diatriba di chi la vuole di ogni santi e di chi non vede niente di male nel festeggiare Halloween, non sapendo che entrambe sono la medesima festa e nei secoli si sono generate l’una dall’altra.

Vediamo un pò di ricostruirne la storia, tenendo presente che si perde nella notte dei tempi e anche gli storici non sono concordi sulle prime origini, la teoria più accreditata è che in origine fosse la  festa dei morti chiamata Parentalia, Halloween viene più tipicamente collegata alla festa celtica di Samhain detta sawin , originariamente scritto Samuin .Il nome della festività, mantenuto storicamente dai Gaeli e dai Celti nell’arcipelago britannico, deriva dall’antico irlandese e significa approssimativamente “fine dell’estate”. La tesi della derivazione di Halloween da Samhain fu sostenuta da due celebri studiosi di fine Ottocento, Rhŷs e Fraze tenendo conto che nel calendario celtico il nuovo anno iniziava il 31 Ottobre.

Happy Halloween pumpkin display

Nei secoli divenne festa di ogni Santi ossia nell’840, sotto papa Gregorio IV, la Chiesa cattolica istituì ufficialmente la festa di Ognissanti per il 1º novembre: probabilmente questa scelta era intesa a creare una continuità col passato, sovrapponendo la nuova festività cristiana a quella più antica. A conferma, Frazer osserva che, in precedenza, Ognissanti era già festeggiato in Inghilterra il 1º novembre. Questa tesi ha avuto amplissima diffusione, ma è una teoria infatti in molti paesi la festività cadeva in Maggio o Aprile, il primo di Novembre invece era maggiormente in uso in Germania ed Inghilterra(isole comprese).

scheletri-e-zucche-e-halloween-al-museo-di-storia-naturale-0_94669-khtd-400x320milano

Quello che pochi sanno è che prima ancora che esistessero gli Stati Uniti d’America, in Europa, e anche in Italia si festeggiava Halloween, certo il nome non era quello, ma la notte tra il 31 Ottobre ed il 1 Novembre, si festeggiavano i morti, le anime e si chiedeva a loro protezione, nel Veneto e nel Veronese esistevano i “morti mocoli” i ragazzini alla sera con il buio al lume di poche candele e con lanterne ricavate da zucche e rape,  giravano per le piazze e le corti rurali, chiedendo un regalo, solitamente, un frutto, un tozzo di pane o un piccolo pezzo di torta o pane dolce, minacciando altrimenti di perseguitare i malcapitati recitando una filastrocca che cominciava così” morti mocoli siora, se i ghe i vegna fora ” , tradotto morti moccoli signora se ci sono vengano fuori, il moccolo era inteso come il pezzo di candela che si presumeva i morti portassero per illuminarsi la strada, in tempi più recenti divennero i Santi Morti Mocoli , alla fine della questua i ragazzini si dividevano quello che erano riusciti a raccogliere, mi pare che le analogie con il più recente Halloween ci siano tutte, In alcune zone di montagna come sempre in Veneto in Lessinia ad esempio, la notte del 31 Ottobre, si accendeva il fuoco nel camino, si accendevano tutte le luci in casa, si teneva la porta aperta e si avvicinavano dei ceppi o degli sgabelli intorno al camino, così da offrire ospitalità ed aiutare a ritrovare la propria casa ai morti, i quali avrebbero ricompensato, proteggendo la casa ed intercedendo per il raccolto. Poi nel mentre si sfilava per le vie delle contrade portando lanterne, zucche, rape scavate a cui si aggiungevano denti veri e altri ornamenti, alla fine si facevano tavolate con polenta, funghi stufati , preparandone delle porzioni vicino al camino per i morti.

snap-apple_night_globalphilosophy

Tutte queste tradizioni locali, sono poi state esportate nel nuovo mondo e mescolate, tra celtiche, cristiane, animiste e ne è uscita la festa di Halloween , su cui l’unico accordo che gli storici hanno trovato  sia il nome definendo che la parola Halloween rappresenta una variante scozzese del nome completo All Hallows’ Eve, cioè la vigilia di Ognissanti(in inglese arcaico All Hallows’ Day, moderno All Saints’ Day).Sebbene il sintagma All Hallows si ritrovi in inglese antico (ealra hālgena mæssedæg, giorno della messa di tutti i santi), All Hallows’ Eve non è attestato fino al 1556, anno da cui poi ha continuato a chiamarsi così cioè Halloween.

halloween-is-coming-soon_1_000000095618_1

Ma la storia non è ancora finita, infatti come ho scritto prima, poi la chiesa cattolica , la rese una festa universale di tutti i santi, ufficialmente, ma localmente si continuò e si continua a festeggiarla in entrambi i modi, tradizionalmente  la sera e la notte, in chiesa il primo Novembre.

Insomma Halloween è una festa in cui tradizione, cultura e religioni si sono combinate, e a loro discapito, visto che ogni una voleva prevalere, hanno tenuta viva una ricorrenza che si perde nella notte dei secoli.

Northalsted Halloween Parade
E’ vero che sopratutto nell’ultimo secolo, questa ricorrenza si è molto trasformata in una festa commerciale, appiattendo un pò tutte le tradizioni, ma questo è un degrado in cui sono  incorsi anche il Natale e la Pasqua, oltre ai vari modi di proporre le zucche , ci sono dolci, costumi, unghie perfino di Halloween,

biscotti-halloween

cool-design-halloween-nail-art_oggetto_editoriale_720x600

Decorazioni di ogni genere e tipo, e nemmeno le case ne sono esenti, in alcuni Paesi ci sono vere e proprie gare su chi addobba al meglio la propria casa, anche più che per il Natale.

decorazioni-di-halloween-6-620x349

halloween-12

Ciò nonostante come già detto, non tutto il male viene per nuocere se di male si tratta, infatti la convivialità e scherzosità del più moderno Halloween sta portando molti giovani a riscoprire anche antiche usanze e tradizioni, permettendo a loro di onorare i morti ed i Santi potendo poi festeggiare con gli amici, qui sotto ecco una serata di Halloween in Svezia, prima del festeggiamento ci si trova a pregare i propri morti ed i propri Santi.

halloween_sweden

Ne risulta che le varie contrapposizioni, tra chi è tradizionalista e chi invece gradisce maggiormente questa festa “Americana” non hanno motivo del contendere, in quanto si battono per la medesima festività, originata l’una dall’altra che si è solo evoluta e commercializzata come ogni festività in questo secolo. Che sia un bene o un male solo i posteri lo sapranno, ma che voi festeggiate così:

festaconzucche

Oppure così:

1846364138_7f4b59cebb_z

E’ importante che rispettiate chi lo festeggia in modo diverso magari portando avanti una di quelle tradizioni che hanno portato alla creazione dell’Halloween moderno.

Non mi resta che augurarvi……buon Halloween, ci vediamo la notte di Ogni Santi 😉

decorare-per-halloween