Pulire le  fughe delle piastrelle ecologicamente

Pulire le fughe delle piastrelle ecologicamente

Certamente ci sono detersivi in commercio che svolgono bene questo lavoro, ma oltre che essere costosi non sono certamente rispettosi dell’ambiente e della nostra salute, ecco due trucchi sul come pulire le fughe creandosi il detergente in casa e rendere le fughe impermeabili allo sporco.

Prima cosa prendere due cucchiai di bicarbonato di sodio,  metterli in una ciotola di vetro, aggiungere un bicchiere e mezzo di aceto e mescolare, lasciare reagire, la soluzione farà della schiuma, appena la schiuma decanta, possiamo immergere uno strofinaccio e con questo imbevuto di soluzione passare e sfregare le fughe delle mattonelle,  in breve tempo le avremo pulite schiarite .


Potremmo anche inserire la soluzione di aceto e bicarbonato,in un flacone munito di nebulizzatore, quindi spruzzarla sulle superfici da pulire.

Una volta pulite le nostre fughe, se rimanessero ,ancora scure in parte o completamente , possiamo passare il bordo di una candela bianca, più volte fino ad ottenere il risultato voluto .

Con questo sistema oltre che pulire le fughe, le rendiamo impermeabili ed inattaccabili da grassi e agenti incrostanti.

Provare per credere, sicuro ed ecologico.

 

Il potere segreto dell’aceto

Il potere segreto dell’aceto

Già vi avevo descritto la capacità dell’aceto mescolato al bicarbonato di sodio, di pulire i vetri opacizzati dei fari dell’auto, ma le capacità dell’aceto non si fermato qui, sia esso aceto di vino che di mele, l’aceto ha virtù nascoste oltre a quelle alimentari, che sono doppiamente interessanti in quanto non inquinano, non sono nocive, costano molto poco e ci fanno risparmiare su molti detersivi ed è utile anche per la pulizia della pelle.

Come dicevo spesso usiamo svariati tipi di detersivi in casa per le pulizie domestiche, con un peso non indifferente sul conto spese famigliare, inoltre molti detersivi , non sono affatto amici della natura, e spesso ci danno la sensazione di pulito con trucchi chimici , ma è apparenza.

Utilizzare l’aceto e l’aceto con il bicarbonato, non solo ci porta a risparmiare, ma anche a non inquinare, ed a non respirare in casa prodotti tossici, inoltre la pulizia effettuata è vera e non fittizia, capisco che in alcune occasioni , le superfici sembrano nuove usando i prodotti chimici commerciali, ma in realtà questi prodotti non puliscono a fondo ma stendono un velo chimico sulla superficie che ci fa apparire tutto nuovo, in realtà oltr che fittizzia questa cosa dura poco obbligandoci a rispruzzare il prodotto sulla superficie con danni all’ambiente ed alla nostra salute, in quanto questi prodotti sono tossici a bassa intensità, ma utilizzandoli nel tempo si accumulano nei nostri tessuti e nei nostri polmoni.

L’aceto sia esso di vino o di mele ha come ho già scritto grandi virtù detergenti e non solo:

  • scioglie il calcare e le incrostazioni in genere
  • disinfetta uccidendo batteri e germi
  • toglie la ruggine dalle parti metalliche
  • passiva gli acciai basso-legati (non inox), impedendone la successiva ossidazione
  • rimuove gli odori pesanti

Per utilizzarlo è sufficiente inumidire un panno e strofinare, lasciare agire e quindi risciacquare, in alternativa, diluirlo in acqua , facendo una parte di aceto e una di acqua , inserirlo in un flacone con nebulizzatore (tipo quello per pulire i vetri) e spruzzare sulle superfici da pulire.

Un altro prodotto che possiamo creare con l’aceto è un detergente per pulire il bagno ed il wc, disincrostante e disinfettante, come per l’articolo sui fari della macchina, è sufficiente unire un terzo di bicarbonato di sodio e due terzi di aceto, attenzione, diluire il tutto in un recipiente alto e capiente, in quanto si ottiene una piccola reazione chimica che crea schiuma, dopo un paio di minuti la soluzione è pronta.

Per chi se lo chiedesse, come l’aceto il bicarbonato di sodio è facilmente reperibile in ogni supermercato e tabaccheria, qui sotto vi posto una foto di una delle marche più conosciute, ma ce ne sono di meno care e famose, è giusto per avere una indicazione per i meno esperti, ma le casalinghe sanno certamente cosa è e come trovarlo, l’importante è che sia semplice e puro bicarbonato di sodio.

Una volta pronta la nostra soluzione, inseritela nello “spruzzino” e utilizzatela come il solito detersivo, spruzzandola su mattonelle, water, rubinetti e passando la spugna fregando, lasciate agire qualche minuto e risciacquate, il vostro bagno sarà splendido e pulito, con poca spesa e senza aver inquinato ed esserci intossicati.

Altro uso del solo aceto è quello di pulire e disincrostare la cassetta del water, sia essa esterna che incassata nel muro, apritela e versatevi mezza bottiglia di aceto, quindi almeno mezzo litro, quindi lasciate agire dalle 2 alle 6 ore, e tirate l’acqua più volte, allungherete la vita di tutti i suoi componenti, l’acqua si caricherà e svuoterà sempre in maniera efficiente.

Ovviamente dopo avervi versato l’aceto, potete richiudere la cassetta, un consiglio,  dopo aver fatto agire l’aceto, potrebbero rimanere nell’acqua della cassetta dei residui a scaglie delle incrostazioni di calcare, è buona cosa pescarle e gettarle evitando che intasino lo scarico.

L’aceto, diluito con acqua come dicevo potete utilizzarlo per pulire vetri, e qualsiasi superficie lavabile di casa, in questo caso con una diluizione di uno ad uno, cioè un bicchiere di aceto ed uno di acqua,

Se dovete pulire delle superfici di ferro arrugginite, versatevi sopra l’aceto puro, e copritele con della carta casa imbevuta, fate agire un paio di ore e quindi tolta la carta fregate e risciacquate, in caso di persistenza della ruggine ripetete più volte l’operazione.

Potete in ogni caso aggiungere all’aceto del succo di limone, oltre a profumare, potenzia l’azione dell’aceto.

L’aceto è anche un buon prodotto cosmetico, possiamo usarlo per lavare i capelli diluendolo con l’acqua nella misura di due bicchieri di acqua ogni bicchiere di aceto, consiglio in questo caso di usare l’aceto di mele, è un buon antiforfora, sgrassa capelli e cuoio capelluto, sgrassa delicatamente e dona luminosità.

Prendete la soluzione di aceto ed acqua spruzzatela sui capelli o inumiditeli tutti, lasciate agire 10 minuti e risciacquate.

L’aceto va bene per prevenire l’acne, diluite un cucchiaio di aceto in un bicchiere d’acqua, strofinare la soluzione sull’area interessata, lasciare agire due, tre minuti e risciacquare.

L’aceto si può utilizzare per togliere l’odore di fumo dalle dita, inoltre per pulire e rendere brillanti le unghie, riempite una tazza di aceto di vino bianco, immergetevi le dita per 10 minuti, risciacquate ed asciugate, le vostre unghie saranno più belle e si rafforzeranno.

Potrete usare l’aceto per pulire i colletti ed i polsini dalle macchie di sudore e sporco, spruzzare e tamponare l’aceto di vino bianco sulle aree da pulire, lasciare agire 10 minuti, quindi risciacquare o lavare come d’uso.

E ricordatevi usando l’aceto, non inquinate, non vi intossicate, non spendete grandi cifre, ora lo sapete !