Rientro”dolce”dalle vacanze

Rientro”dolce”dalle vacanze

Siamo giunti al periodo dell’anno in cui si è appena rientrati dalle vacanze estive, dalla spiaggia alla scrivania, dal bosco alla fabbrica, dalla campagna alla bottega e così via.
L’umore cala drasticamente, le tensioni si fanno sentire in famiglia, lo stress si impadronisce subito di noi ed addio beneficio delle vacanze.

Che fare allora?
Non si può certo mollare tutto e tornare in vacanza, il lavoro ci è utile ed è importante lavorare bene, con passione qualunque lavoro si faccia, quindi che fare? Possiamo adottare qualche piccolo trucco che sicuramente ci aiuterà ad effettuare un rientro dolce e comunque a vedere il rientro con maggiore ottimismo.
Prima cosa, programmare per il primo giorno libero utile o week end, una gita fuori porta, non importa se vicino a casa, se solo per un’escursione pomeridiana, questo ci permette di avere dal primo giorno di lavoro un’obbiettivo piacevole a breve termine.
Seconda cosa, visto che le giornate, sono ancora abbastanza lunghe, se non siete troppo stanchi a fine giornata lavorativa, fate un’uscita prima o dopo cena, una passeggiata, un aperitivo, un’oretta di svago rigorosamente all’aria aperta, ridarà serenità e il messaggio al nostro corpo che si può ancora godere della bella stagione, aiuta l’umore.
Rompere la routine a casa, mangiare sul balcone di casa, pranzare con cose estive stuzzicanti e veloci da preparare, variare l’orario della cena, ad esempio se prima fate un’uscita e vi soffermate fuori, non è un problema se si cena alle 21,00 od alle 22,00 la sera, basta attendere un po’ prima di coricarsi per aiutare la digestione.
Vestirsi come in vacanza, solitamente quando si rientra a casa, si torna anche a vestirsi in modo più serio ed ordinario, perché almeno finche tiene la bella stagione, non continuare a vestirsi un po’ più sbarazzini come in vacanza?

Sembra una piccola cosa, ma assieme alle altre vedrete fa miracoli.
Un’altra cosa, solitamente in vacanza , essendo meno presi dal quotidiano, si torna ad affiatarsi maggiormente con il partner, si gioca, si fanno uscite ecc., cercate di mantenere questo gioco e questo feeling , anche al rientro, ci vorrà un po’ di impegno, ma impedite alla quotidianità di farla da padrone.
Altra cosa che si fa in vacanza è fare giochi di società, giochi da tavolo, carte, scacchi, dama e quant’altro, bene organizzate con gli amici delle serate in cui ritrovarsi a giocare, ritroverete in buona parte il clima delle vacanze estive.
La prima settimana dopo il rientro dalle vacanze è un buon momento per cambiare abitudini e guardare le cose sotto una nuova prospettiva.
“Una buona vacanza vi consente di chiedervi: ‘Sto vivendo in base ai miei valori? Sto dedicando abbastanza tempo ai miei figli? Sto facendo abbastanza ginnastica? Sto dormendo abbastanza?’. Vi offre lo spazio per progettare di fare qualcosa in modo diverso”.

Prendete l’occasione per prendervi tutti i giorni i vostri 5 minuti di gratificazione personale, impostate la sveglia ed in quei 5 minuti fate quello che più vi aggrada, non rispondete al telefono se è il Papa vi richiamerà o lo richiamerete, sono 5 minuti solo per voi, leggete una poesia, sorseggiate una tisana o un caffè, mangiate un cioccolatino, seduti, sdraiati, in piedi a casa o all’aria aperta, nudi o vestiti i 5 minuti sono tutti per voi e solo per voi.

Certamente non sarà come essere ancora in vacanza ma se farete queste cose , lo stress da rientro non vi coglierà e potrete almeno in parte godervi ancora per un po’ l’aria delle vacanze.Ermanno Azzolini.